Franchising anticrisi? Ora anche la Formula 1 ci crede

Franchising anticrisi? Ora anche la Formula 1 ci crede

Franchising anticrisi? È così vero che ora anche la Formula 1, oberata dai debiti delle piccole squadre e preoccupata dalla possibilità che le auto in corsa si riducano ampiamente, pensa a una sorta di affiliazione. Ecco, secondo indiscrezioni, come avverrebbe questo piano. I grandi costruttori – Ferrari, Mercedes, Renault – potrebbero cedere in franchising la vettura “chiavi in mano”, proprio come avviene con il franchising classico dei negozi, a squadre minore. Con un esborso di 50 milioni di euro, comunque minore a quanto sarebbe facendo da soli, un investitore può quindi correre con la sua squadra in Formula 1.
La speranza dei padroni del circus è che anche nel loro caso il franchising sia la giusta formula contro la crisi, come già avvenuto in tanti altri settori merceologici, dall’immobiliare al turismo e all’intrattenimento (si pensi agli spettacoli teatrali in franchising).

“Noi le abbiamo chiamate vetture in franchising” ha spiegato Toto Wolff, uno dei capoccia della Mercedes. Anche in F1 franchising anticrisi, quindi?

Stefano Pigolotti