CAMOMILLA: 40 ANNI DI STORIA | Intervista a Mario Pierro, direttore commerciale

CAMOMILLA: 40 ANNI DI STORIA | Intervista a Mario Pierro, direttore commerciale

Femminilità, dinamismo e continua evoluzione sono le parole chiave che contraddistinguono da sempre la brand value dell’azienda

Nato nel 1974 dall’intuito di un imprenditore napoletano, il brand Camomilla Italia conta oggi oltre 40 anni di storia e circa 220 punti vendita in tutta Italia. In queste 4 decadi l’azienda è stata in grado di essere sempre al passo con le evoluzioni del mercato rinnovandosi ogni giorno. Femminilità, dinamismo e continua evoluzione sono le parole chiave che contraddistinguono da sempre la brand value dell’azienda, valori che si riflettono anche sulla Donna Camomilla Italia, una donna consapevole del proprio essere sempre alla ricerca di nuove tendenze, dal carattere tenace e attenta ai dettagli più glam che possano valorizzarla al meglio. Ma la moda si sa oggi non è fatta più solo da glamour e scintillio, ma soprattutto di numeri e questi numeri, vincenti, Camomilla Italia li ha tutti. Eccone alcuni:
a. 77.000.000 il giro d’affari
b. 50% della produzione Made in Italy.
c. 2.500.000 di capi venduti l’anno
“Numeri possibili questi solo se si ha una visone ben chiara di chi si è e quale deve essere la strada da percorrere per il futuro”. A parlare è Mario Pierro, direttore commerciale. “Una strategia visionaria dunque è la base per la definizione di progetti futuri e Camomilla Italia punta su carte vincenti: Innovazione e Sviluppo”.

Che posto occupa l’abbigliamento femminile nell’intero comparto moda?

“La donna ricopre un ruolo di primaria importanza nel comparto moda, in quanto da sempre più attenta a importare le tendenze del momento, a farle proprie, ispirando e lasciandosi ispirare. Attraverso l’abbigliamento le persone comunicano la propria identità, il ruolo che giocano all’interno della società. La moda è soprattutto un mezzo di comunicazione che tuttavia viene utilizzato principalmente dalle donne, nonostante negli ultimi tempi l’uomo sia diventato più sensibile e attento all’argomento. Condivido a pieno un’intervista che lessi, in cui la donna veniva paragonata al pantone dei colori, quindi poliedrica e versatile mentre l’uomo al semplice bianco e nero. Paragone che enfatizza ancor di più quanto la donna sia attenta e padrona di una serie di informazioni circa il settore moda, che all’uomo sfuggono e che il più delle volte si riducono ad essere una mera scelta fra l’indossare una t-shirt o una camicia”.

Quali sono le vostre politiche di marketing per contrastare i vostri competitors?

“La necessità è quella senz’altro di individuare delle strategie da seguire e avere una chiara pianificazione delle politiche da attuare nel lungo periodo. Tuttavia la differenza la fa la capacità e l’elasticità di un’azienda di adeguare e nel caso modificare in corso d’opera, le strategie poste in atto, qualora le esigenze di mercato generali e più nello specifico le esigenze del mercato a cui noi ci rivolgiamo, dovessero cambiare. Imprescindibile è sicuramente la conoscenza della nostra cliente, sapere da dove viene, a che generazione appartiene, la propria capacità di spesa, informazioni che ci permettono di adottare una strategia di fidelizzazione vincente e di conseguenza sviluppare un’elevata Customer Retention. Oggi come non mai, data la crescente competizione a livello globale, la nostra necessità è quella di possedere una buona cultura del prodotto, che unita ad una scelta accurata di materie prime e ad una buona manifattura, sicuramente ci garantiscono una posizione di vantaggio competitivo”.

Perchè la scelta del franchising?

“I franchising sono una tra le realtà commerciali che meglio hanno saputo arginare gli effetti della crisi economica degli ultimi anni. Sempre più persone decidono di ricorrere a questa formula commerciale come alternativa ad un’attività imprenditoriale indipendente. Il progetto franchising di Camomilla Italia è nato nel 1997 con la volontà di insediarsi maggiormente sul territorio nazionale, avvicinandoci a zone ancora da noi inesplorate. Ad oggi, la nostra azienda è presente sul territorio con circa 120 punti vendita diretti e 100 franchising. Pensiamo che spingere l’apertura di punti vendita franchising, affidando il nostro marchio a piccoli e medi imprenditori per l’apertura di un loro negozio, possa far crescere ulteriormente la notorietà del brand”.

Quali sono gli obiettivi in termini di aperture e di espansione del brand?

“In termini di nuove aperture, miriamo dapprima ad un riposizionamento delle location già esistenti, con un layout più fresco, più nuovo, più in linea con le esigenze delle nostre clienti, con il nostro prodotto e con il nostro stile. L’obiettivo è quello di offrire un’esperienza di accoglienza totale un cui lo shopping si trasforma in qualcosa di piacevole e rilassante. Tutti aspetti che ci pongono in una posizione di vantaggio competitivo e che ci permettono poi di portare avanti anche un progetto di espansione e di crescita che attualmente prevede di aprire circa 10 store nel primo semestre del 2019 e altri 10 nel semestre successivo”.

Perché affiliarsi a Camomilla Italia e quali sono le caratteristiche dei vostri potenziali affiliati?

“Perché affiliarsi a Camomilla Italia? La risposta è nel nostro background, nella storicità di questo brand, parliamo di un’azienda che conta oltre 40 anni di storia, che è presente sul mercato italiano con circa 220 punti vendita e con una famiglia consolidata di oltre 500 dipendenti che porta alta la bandiera del Made in Italy. Entrare nell’universo del franchising, permette di mettersi in proprio velocemente senza grandi investimenti e con pochi rischi relativamente per esempio all’invenduto. Tutti gli ipotetici difetti e falle di mercato sono infatti abbattuti dal know how aziendale, riducendo quindi i rischi di perdita per se stesso e automaticamente per il potenziale affiliato. In merito alle caratteristiche dei nostri affiliati, lavoriamo su diversi profili. Quindi l’imprenditore che vuole diversificare e vuole investire, decidendo di aprire un negozio Camomilla Italia. Una donna che nasce come cliente e che diventa pertanto ambasciatrice del brand, decidendo di rimettersi in gioco nel mondo del lavoro o investire anche per il futuro dei propri figli. In ultimo, altro possibile affiliato lo possiamo ritrovare anche all’interno della nostra azienda, quindi persone che continuano a mantenere la loro posizione in Camomilla Italia, ma che si vogliono confrontare con quello che è il ruolo imprenditoriale, intravedendo nella possibilità di aprire uno store l’opportunità di raggiugere obiettivi economici importanti”.

 

Redazione AZ Franchising