Tra nuovi talenti e numeri in crescita chiude il Salone Franchising Milano

Tra nuovi talenti e numeri in crescita chiude il Salone Franchising Milano

Quindicimila visitatori, con un aumento del 15 per cento degli espositori e del 18 per cento della superficie espositiva rispetto allo scorso. Ecco i numeri che segnano la conclusione della 32° edizione del Salone Franchising Milano.

“La contaminazione tra Rds Company e Fandango Club – ha dichiarato Marco Moretti, presidente di Fandango Club Spa – ha mantenuto la promessa. E’ stato attivato un germe fondante per un nuovo inizio. SFM conferma la sua capacità di proporre contenuti originali e utili sia ai professionisti del settore che al grande pubblico”.

“Un salone elettrizzante e pieno di energia – ha commentato Antonio Fossati, Presidente di Salone Franchising Milano – che fa proprio il crescente ottimismo per il miglioramento del quadro economico nazionale e lascia prevedere un grande sviluppo del franchising nei prossimi anni”.

Ultimo atto del Salone la premiazione del Talent “Re.Start-Smart up your business” che ha visto la presentazione di 114 nuove start up del retail. A giudicare i progetti una giuria di esperti e personalità del mondo del commercio e del retail. Il vincitore del Talent, primo classificato nella categoria Best New Franchising, cui va un premio di 150 mila euro, è Giulia Dal Frate, con il progetto B-FISH GOURMET FISH BURGER, un negozio di panini di solo pesce.

I vincitori delle altre categorie sono: Andrea Minghetti con la proposta TRUCCO&PARRUCCO per la categoria Best Business Idea; Giulia Dal Frate con B-FISH GOURMET FISH BURGER per la categoria Best Design&Corporate Image; Maria Cristina Ajroldi col progetto PASTICCERIA PRET A PORTER per la categoria Best Store Concept/Identity; Yary Nardiello con la proposta INCOGNITO-LIVE EXPERIENCE nella categoria Best Technology&Innovation; Maria Cristina Ajroldi con PASTICCERIA PRET A PORTER nella categoria “creative idea” special prize by IED.